Capri torna al successo: Selargius battuta al PalaBarbuto

E’ un Sabato sera di festa quello in casa Capri. La formazione di coach Falbo vince la volata contro Selargius e torna così a conoscere il dolce sapore della vittoria. Una sfida combattuta, con Capri che nonostante la doppia cifra di margine toccata più volte si è voluta regalare un finale pericoloso, che si è però risolto a favore. Sugli scudi la solita Dacic, autrice di una altra doppia doppia da 18 punti e 10 rimbalzi. In doppia cifra anche Rios e Bovenzi, autrici di 11 e 15 punti personali.

CAPRI: Bovenzi, Rios, Maggi, Manfrè, Dacic
SELARGIUS: Pinna, Rosellini, Ceccarelli, El Habbab, Cutrupi

Cronaca – Avvio di gara nel segno di Dacic, autrice dei primi quattro punti della Blue Lizard. Ceccarelli e Pinna impattano a quota sei, ma la formazione di coach Falbo ha la faccia giusta e con Manfrè, Dacic e Bovenzi allunga sul 16-8 obbligando al timeout coach Fioretto. Cutrupi riavvicina le sarde, ma Capri è in controllo e chiude avanti sul 18-12. Nel secondo periodo parte meglio la Techfind, con Cutrupi e Rosellini a timbrare il meno uno che porta coach Falbo a chiamare minuto di sospensione. Al rientro è Rosellini a salire in cattedra, con la tripla del 22-22. Botta e risposta tra El Habbab e Dacic, ma è Rosellini la protagonista in campo a segno con l’ennesima tripla del 25-27 ospite. Maggi e la solita Dacic firmano il contro sorpasso con la Blue Lizard Basket che va al riposo sul 31-27. Dopo la pausa lunga è ancora Dacic la prima ad andare a segno, con la Blue Lizard che allunga ulteriormente con Maggi e Bovenzi a spingere le compagne sul massimo vantaggio, sul 39-28. Ceccarelli dalla distanza rimette in scia le ospite (39-31), ma Panteva ristabilisce la doppia cifra di scarto sul 42-32. Rosellini e Mura riavvicinano le ospiti, ma Rios risponde per le rime insaccando il più nove. Mura e Ceccarelli limitano i danni per la Techfind, che si riavvicina prepotentemente sul 48-43 in chiusura di terza frazione. Il canestro di Rios apre gli ultimi dieci minuti, ma Ceccarelli trova ancora la via del canestro insaccando il meno quattro dalla lunga distanza. Cutrupi segna da sotto, riaprendo completamente i giochi sul 50-48. Il 2/2 di Manfrè riallontana Capri, ma l’ennesima bomba di Rosellini tiene il punteggio ravvicinato, sul 52-51. Mura pareggia dalla lunetta, quando si entra negli ultimi quattro giri di orologio. Manfrè e Bovenzi rimettono il più quattro, ma Mura realizza il nuovo meno due. A spezzare l’equilibrio è una tripla di Rios, che sale in cattedra nel momento più importante. Selargius non molla e con la tripla di El Habbab torna sotto, sul 59-57. Cutrupi in lunetta riduce ancora il gap facendo 1/2 mentre è Dacic ad avere due liberi nell’azione successiva, a quattrodici secondi dalla fine. La lunga di Capri imita la collega e il punteggio del PalaBarbuto è così 60-58, con Fioretto a chiamare sospensione. El Habbab da sotto fallisce clamorosamente il pareggio, con le ospiti costrette al fallo sistematico. Bovenzi non trema e dalla linea della carità mette i titoli di coda. Capri vince 62-58.

Le parole di coach Falbo: “Partita sofferta ma vinta, era importante per dare un po di serenità all’ambiente e permettere che il progetto casa avanti. Le ragazze hanno dato il massimo ma dobbiamo ricercare la continuità che ci è mancata. Ora bisogna continuare con tranquillità e migliorare partita dopo partita”.

BLUE LIZARD BASKET CAPRI – TECHFIND SAN SALVATORE SELARGIUS 62-58 (18-12, 31-27, 48-43)

Capri: Rios 11, Bovenzi 15, Maggi 9, Manfrè 8, Dacic 14, Porcu, Panteva 5, Boccalato, Gesuele ne, Prete ne, Martines ne, Moretti ne. All. Falbo
Selargius: Rosellini 15, El Habbab 9, Pinna 2, Cutrupi 12, Ceccarelli 13, Vargiu, Mura 7, Pandori, Valenti, Demetrio Blecic. All. Fioretto

Uff.Stampa Blue Lizard Basket Capri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: